Associazione Cacciatori Veneti

Mondo venatorio

Associazione venatoria italiana

Associazione Cacciatori Veneti Cani e Caccia

Caccia e pesca

Fucili doppiette sovrapposti

Associazione Regionale Provinciale Ultime Notizie Newsletter Notiziario Veneto Caccia Comunicati Stampa Leggi e Delibere Sentenze Stampati

FORUM ACVDiscussioni di carattere generale › L’ON. SERGIO BERLATO RISPONDE AD EZZELINI STORTI DI ARCICACCIA

Nuova discussione Rispondi
Autore Discussione

admin
70 messaggi

Provenienza:
thiene
 

Msg privato

L’ON. SERGIO BERLATO RISPONDE AD EZZELINI STORTI DI ARCICACCIA
Desidero esprimere le mie congratulazioni ad Ezzelini Storti per la prestigiosa carica assunta a seguito della sua recente elezione a presidente regionale dell’ARCICACCIA, unitamente agli auguri di buon lavoro che sicuramente non gli mancherà.
Singolare però che un ragazzotto che ha sempre militato nell’estrema sinistra politica ( a dir la verità senza conseguire mai alcun successo personale degno di nota ) approfitti della sua nuova carica per bollare gratuitamente il sottoscritto come estremista del mondo venatorio. Sarò ben lieto di confrontarmi con lui, assieme ai dirigenti delle altre associazioni venatorie, per capire quali siano le sue proposte in ambito venatorio, visto che quelle dei dirigenti nazionali della sua associazione sono tristemente note al mondo venatorio italiano.
Ci meravigliamo anche del fatto che il neo presidente regionale di ARCICACCIA scopra adesso che esiste un problema legato alle denunce penali a carico dei possessori degli appostamenti ad uso venatorio, dal momento che la sua associazione sembra essersi occupata ben poco di questo problema negli ultimi due anni. Ben venga la proposta di Ezzelini Storti di invitare tutte le associazioni venatorie per affrontare questo argomento, ma prima ci dovrebbe spiegare come mai, pur essendo stati regolarmente invitati a tutti gli incontri tenutisi il 26 giugno, il 5 luglio, il 9 luglio ed il 16 luglio, nessuno dei dirigenti di ARCICACCIA si sia mai degnato di partecipare, cosa che hanno fatto invece i dirigenti di tutte le altre associazioni venatorie venete, incontri nel corso dei quali sono stati sottoscritti documenti unitari da sottoporre alla Regione del Veneto per risolvere i problemi che affliggono i cacciatori di questa regione.

on. Sergio Berlato
Deputato italiano al Parlamento europeo

__________
admin

Postato il : 21/07/2013 17:08:04 

zeuss
66 messaggi

Provenienza:

 

Msg privato


EH!... Storti...., Te la sei cercata!
__________

Postato il : 18/07/2013 17:00:39 

venturini
Administrator

144 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato Website


Pubblico la risposta a quanto affermato dal sig. Giuliano Ezzelini Storti alla testata vicenzapiù e in alcuni siti del mondo venatorio

Venturini Umberto, Presidente Provinciale Acv-Confavi Vicenza. Sento il dovere, in qualità di presidente provinciale dell’associazione che mi onoro di rappresentare, intervenire in riferimento all’articolo fatto pubblicare da Giuliano Ezzelini Storti sulla sua diatriba con l’on. Sergio Berlato.
Tralasciamo la questione politica e ci soffermiamo esclusivamente su alcune affermazioni riportate del Sig. Storti nel suo articolo.
Il sig. Storti scrive “che da sempre si sta muovendo per risolvere il problema capanni, come sta facendo in questi giorni…… “
Ci fa piacere che da sempre il sig. Storti si stia muovendo per risolvere il problema capanni e lui stesso scrive “anche in questi giorni” e se questo fosse vero i cacciatori di Recoaro potrebbero dormire sogni tranquilli grazie al suo prezioso lavoro. Ma come mai il Sig. Storti non è intervenuto,anche se più volte sollecitato da quanto detto in sala durante la riunione, per parlare ai “suoi” cacciatori di Recoaro ? Eppure come nostra consuetudine , nelle nostre riunioni tutti possono intervenire, come hanno fatto moltissimi cacciatori quella sera. Avremmo potuto essere informati di tutto ciò che il sig. Storti sta facendo e troviamo molto strano che un “politico” perda questa occasione davanti ad una platea di oltre 150 cacciatori , suoi “compaesani”.
Il sig. Storti dice “ di non partecipare alle riunioni dove si richiede l’unità degli intenti tra associazioni , perché dopo si dimostra che le associazioni ( e noi precisiamo i “dirigenti), si ricredono e danno ragione alla via del “berlatismo”. Questa ci sembra una gratuita ottima pubblicità per l’on. Berlato sostenere che non partecipa alle riunioni perché dopo si dimostra che la via berlatiana era quella giusta. Ma se quanto sostenuto dalla nostra associazione e dall’on.Berlato sulla questione capanni dopo due anni di opinioni e pareri diversi ( opportunismo di qualche dirigente ? speculazione per il tesseramento? Strumentalizzazione del problema ? ) adesso è condiviso da tutti i dirigenti delle associazioni venatorie , tranne quella che è rappresentata dal Sig. Storti, è forse colpa nostra se è adesso i fatti ci hanno dato ragione ? Oppure è difficile ammettere che se tutti avessero capito il problema fin dall’inizio , ora non saremo in queste condizioni? O pensa il sig. Storti che adesso noi siamo contenti perchè avevamo ragione ? Noi rappresentiamo i cacciatori e vogliamo che i cacciatori possano esercitare la loro passione in maniera dignitosa , quindi noi non abbiamo vinto e gli altri hanno perso, per adesso abbiamo perso tutti in particolar modo i cacciatori , ma per colpa di chi non ha voluto capire o di chi non vuole o non è capace di risolverli.

E questo si capisce anche quando il Sig. Storti sostiene che “quando “noi” attacchiamo Berlato è proprio perché siamo stufi del suo estremismo verbale, della sua tendenziosità a fini elettorali e associativi.” Questa è la chiara conferma della situazione attuale dove l’invidia per il successo della nostra associazione e dell’on. Berlato , ha la prevalenza sull’impegno di trovare rimedi per tutti i cacciatori tanto che molti dirigenti difendono l’operato dell’attuale assessore regionale e sono impegnati, senza mai riuscirci, a far screditare quello nostro.
E per finire il suo intervento il Sig. Storti chiede che “ Per chiudere la polemica, attendiamo ci segnalino, i cacciatori invece cosa abbia prodotto di concreto per il mondo venatorio per la caccia in Veneto rispetto alle altre regioni Italiane.”
Qui il dubbio che ci assale è sapere se la domanda è retorica oppure posta da uno che non sa e che si è catapultato sul mondo venatorio qualche giorno fa. Se non fa parte della seconda possibilità , è sufficiente che il Sig. Storti si “ricordi” come andavamo a caccia prima che l’on.Berlato ricevesse la delega per la caccia e per l’agricoltura nel Veneto e come cacciavamo fino alla gestione della nuova accoppiata federcaccia-lega avvenuta negli ultimi tre anni. Fra l’altro nella riunione di Recoaro ( il sig. Storti era forse distratto o non ha sentito bene ??) in alcuni passaggi l’on. Berlato ha spiegato alcune cose importantissime ottenute per la dignità dei cacciatori, e noi ne vorremmo ricordare al Sig. Storti solo due :
-- la lettera interpretativa richiesta e ottenuta a firma di tre ministeri che ci ha consentito di utilizzare le gabbie con le dimensioni tradizionali anziché rassegnarsi ( come riportato su articoli di giornale dell’epoca anche da altri dirigenti venatori) ad utilizzare gabbie da metro cubo per singolo richiamo
-- la legge statale per le cacce in deroga N.221 fatta approvare nel 2002 dall’allora ministro dell’agricoltura Alemanno , elaborata e redatta nella nostra sede a Thiene dall’on.Berlato e dalla Dott.ssa Maria Cristina Caretta ( consiglieri particolari del ministro Alemanno) che ha consentito al Veneto ( ma lo potevano fare tutte le altre regioni) di esercitare questa tipologia di caccia che ci era stata “rubata” anche per colpa dell’allora UNAVI ( Federcaccia, Anuu, Libera Caccia, Enalcaccia , Italcaccia e Arci-caccia) che mai avevamo mosso un dito per ottenere questa possibilità.
Io spero Sig. Storti che tutti i problemi che stanno assillando la nostra categoria si risolvino quanto prima per ridare quelle certezze ( come io stesso ho ricordato nella riunione di Recoaro) e quella dignità che tutti i cacciatori meritano di avere, e questo lo si potrà ottenere solo se tutti (dirigenti e politici) lo vorranno.

__________

Postato il : 21/07/2013 17:08:04 
 

Precedente « [ 1 ] » Successivo

Nuova discussione Rispondi

 

New PostsNuovi Messaggi No New Posts Nessun Nuovo Messaggio Forum Locked Forum bloccato Password Protected Protetto da Password

 

 
TESSERAMENTO 2020
Mercatino
Iscriviti alla NewsLetter
ACV Forum
Le ricette del carniere
ACV Gallery FOTO e VIDEO
Cerca Nel Sito
Mappa Del Sito
Links Utili

 

Visita i siti di:
Sergio Berlato





 
Associazione Cacciatori Veneti
Via Francesco Foscari, 8 - 36016 Thiene (Vicenza) - P. Iva 93001850242
Tel. 0445 367864   Fax. 0445 379119   info@associazionecacciatoriveneti.it  |  Cookies Policy
Created by
WildWeb