Associazione Cacciatori Veneti

Mondo venatorio

Associazione venatoria italiana

Associazione Cacciatori Veneti Cani e Caccia

Caccia e pesca

Fucili doppiette sovrapposti

Associazione Regionale Provinciale Ultime Notizie Newsletter Notiziario Veneto Caccia Comunicati Stampa Leggi e Delibere Sentenze Stampati

FORUM ACVDiscussioni di carattere generale ›

Nuova discussione Rispondi
Autore Discussione

SERGIOBERLATO
378 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato


Per zeuss: ti sconsiglio di usare la tua ape per costruirci sopra l'appostamento.

Per mox71: io se fossi in te aspetterei prima di chiedere rimborsi. La battaglia è ancora in corso e non è assolutamente persa.
__________
Sergio Berlato

Postato il : 07/09/2012 12:47:31 

stefanoxx
1 messaggi

Provenienza:
zanè
 

Msg privato


io non ho capito se sono tutti i capanni o se sono determinati capanni costruiti in determinata maniera da essere considerato un abuso edilizio o comprende anche il piu semplice capanno comune?inoltre non riesco a capire se an problemi anche i capanni situati in campagna fuori dal vincolo paesaggistico e idrologico o solo i capanni situati in zone boscose?si e creata una confusione totale da parte mia e di molti altri cacciatori chiediamo informazioni piu specifiche!ci sara un qualcosa che regoli meglio su il come fare!perche se e chiaro che non si può piu piantare alcun capanno la gente puo regolarsi meglio!ci son troppe notizie vage e incomplete!se si potrebbe fare piu chiarezza ne sarei lieto.
__________
stefano

Postato il : 07/09/2012 13:06:37 

DeRed
13 messaggi

Provenienza:

 

Msg privato


Ma quello che sta facendo il PM o la forestale non è un abuso di ufficio? Non si può parlare a questo PM e sentire che cavolo ha in testa?

Pura opinione personale: ACV ha fatto e fa molto ma a volte dimentica l''ideale della caccia per perseguire l''interesse politico, ottenendo sempre secondo la mia modesta opinione, un risultato controproducente.
__________

Postato il : 07/09/2012 13:57:43 

zrenato
171 messaggi

Provenienza:
trissino
 

Msg privato


Il giorno 14/09/2012 aspetto l''Onorevole per costruire la mia torretta molto più bella di prima
__________
renato

Postato il : 07/09/2012 15:43:09 

SERGIOBERLATO
Moderatore

378 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato Website


x De Red: prova a farmi qualche esempio concreto di scelte politiche fatte dalla nostra Associazione che hanno comportato risultati controproducenti per i nostri associati.
x zrenato: è inutile che tu tenti di fare il presunto furbacchione, ti è stato permesso di farlo per troppo tempo su questo blog !!!
Il capanno te lo puoi costruire da solo perchè io ho sempre detto che avremmo costruito i nostri capanni più belli di prima dopo il 13 settembre se il Consiglio dei Ministri non avesse impugnato la legge regionale. Prova ne sia che a coloro che ci chiamavano per chiederci se potevano ricostruire i loro capanni subito dopo il 13 luglio (data di pubblicazione della l.r. 25 sul B.U.R. n. 55)abbiamo consigliato di aspettare a farli dopo il 13 settembre.
Ti risulta che abbiamo mai detto cose diverse, caro il nostro presunto furbacchione???
__________
Sergio Berlato

Postato il : 07/09/2012 17:43:24 

eltega
189 messaggi

Provenienza:

 

Msg privato


Ok, il danno è fatto, pensare di usare a breve il capanno usato fino a ieri mi pare deleterio...quindi, vediamo di capire almeno come ci si deve comportare, la preapertura se ne sta andando senza sparare un colpo, ma dal 20 settembre a casotto in un modo o nell''altro bisogna andarci. E come? qualcuno mi può spiegare dove finisce il capanno "ecosostenibile" e inizia l''abuso? capanno di frasche, di tela, di rete elettrosaldata? da togliere quando si va a casa, a fine giornata, a fine stagione? e per quanto riguarda la differenza tra appostamento fisso e temporaneo, cambia qualcosa rispetto all''anno scorso (a parte la natura del capanno, ma mi vien da credere che è abuso edilizio sia se è temporaneo sia che sia fisso). A questo punto vediamo almeno di rimboccarci le maniche e prepararci al momento del passo, in un modo o nell''altro, che non manca poi molto!
__________
El Tega

Postato il : 07/09/2012 17:48:02 

SERGIOBERLATO
Moderatore

378 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato Website


Fino a che non verrà risolto il problema è consigliabile usare dei capanni che abbiano caratteristiche di provvisorietà e che siano facilmente amovibili. Queste caratteristiche non espongono il proprietari dei capanni alle possibili denunce per abuso edilizio e paesaggistico.
L''impugnativa del Consiglio dei Ministri era prevedibile, anche se ovviamente non auspicata, dal momento che la Regione ha invaso alcune competenze che la Costituzione attribuisce in via esclusiva allo Stato.
Adesso bisogna trovare una soluzione modificando la legge regionale correggendo quelle parti che sono state la causa dell''impugnativa statale.
__________
Sergio Berlato

Postato il : 07/09/2012 18:00:02 

SERGIOBERLATO
Moderatore

378 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato Website


On. Berlato, probabilmente dico una cavolata: potrebbe essere una possibilità (per aggirare la costituzionalità) considerare il fatto di montare capanni e altane, non sò, tipo dal 1 settembre e smontare tutto entro febbraio? Lo sò che è una bella rottura di scatole ma a mali estremi......
Avrei una domanda: in Toscana e Liguria cacciano tranquillamente da mega-altane i colombacci, come hanno risolto loro il problema?
Quello che mi fa più "irritare" è che gli stessi che abborrono capanni e altane poi adorano il fiorire di interi campi di pannelli solari, impianti eolici e antenne ripetitrici.....lì non esiste impatto ambientale e paseaggistico vero?!?
Scusate lo sfogo.......
__________
Sergio Berlato

Postato il : 07/09/2012 18:59:25 

guest
No messaggi

Provenienza:

 

Website


Onorevole Berlato la regione Veneto aveva invaso le competenze anche a febbraio quando ha apporovato la legge sulle altane per la caccia agli ungulati definendone le misure e il materiale di costruzione , allora il consiglio dei ministri non era intervenuto ,come mai? .
Non le sembra questa una ritorsione nei confronti di una particolare caccia tradizionale e che qualche associazione venatoria abbia remato contro?


Postato il : 08/09/2012 10:20:58 

mox71
146 messaggi

Provenienza:
Vicenza
 

Msg privato


Gentile On.Berlato,grazie per la risposta parziale..Le chiedo nuovamente,se lo sa,che tempistiche prevede per la corte costituzionale...Grazie fin d''ora.
__________

Postato il : 08/09/2012 14:27:28 

DeRed
13 messaggi

Provenienza:

 

Msg privato


La mia era un''opinione e tale resta per non andare off topic.

Chiedo per la seconda volta, perchè non andate a parlare con il procuratore e chiedete perchè ce la tanto con noi? so che la prossima settimana qualche sindaco si muoverà in questa direzione.
__________

Postato il : 08/09/2012 15:14:12 

DeRed
13 messaggi

Provenienza:

 

Msg privato


Copio dal decreto legislativo 42 del 2004 art. 142

1. Fino all''approvazione del piano paesaggistico ai sensi dell''articolo 156, sono comunque sottoposti alle disposizioni di questo Titolo per il loro interesse paesaggistico:
a) i territori costieri compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i terreni elevati sul mare;
b) i territori contermini ai laghi compresi in una fascia della profondità di 300 metri dalla linea di battigia, anche per i territori elevati sui laghi;
c) i fiumi, i torrenti, i corsi d''acqua iscritti negli elenchi previsti dal testo unico delle disposizioni di legge sulle acque ed impianti elettrici, approvato con regio decreto 11 dicembre 1933, n. 1775, e le relative sponde o piedi degli argini per una fascia di 150 metri ciascuna;
d) le montagne per la parte eccedente 1.600 metri sul livello del mare per la catena alpina e 1.200 metri sul livello del mare per la catena appenninica e per le isole;
e) i ghiacciai e i circhi glaciali;
f) i parchi e le riserve nazionali o regionali, nonche'' i territori di protezione esterna dei parchi;
g) i territori coperti da foreste e da boschi, ancorche'' percorsi o danneggiati dal fuoco, e quelli sottoposti a vincolo di rimboschimento, come definiti dall''articolo 2, commi 2 e 6, del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 227;
h) le aree assegnate alle università agrarie e le zone gravate da usi civici;
i) le zone umide incluse nell''elenco previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 13 marzo 1976, n. 448;
l) i vulcani;
m) le zone di interesse archeologico individuate alla data di entrata in vigore del presente codice.


Quindi, come già spiegatomi dalla forestale, chi ha un appostamento in aperta campagna o a ridosso di una siepe non è sottoposto a nessun vincolo paesagistico anche se la legge regionale non fosse valida.
__________

Postato il : 08/09/2012 15:29:14 

stefano67
79 messaggi

Provenienza:
schio
 

Msg privato


Buon giorno, vorrei un chiarimento, ma sebbene il consiglio dei ministri ha impugnato la legge presentata dalla regione veneto c''è sempre l''obbligo di dichiarare al comune con l''apposito modulo il luogo del sito del capanno? Aspettando fiducioso una vostra risposta alla mia richiesta colgo l''occasione di ringraziarvi e mi scuso per il disturbo creatovi grazie a risentirci....
__________
stefano67

Postato il : 09/09/2012 10:01:27 

SERGIOBERLATO
Moderatore

378 messaggi

Provenienza:
sede ACV Thiene (VI)
 

Msg privato Website


Mi scuso con coloro che mi hanno posto delle domande nella giornata di ieri alle quali non ho potuto rispondere perche'' ero impegnato fuori ufficio per una serie di manifestazioni che si sono tenute in provincia di Vicenza alle quali ho dovuto presenziare.
Vediamo di riassumere: niente capanno sull''ape perche'' c''e'' il pericolo denuncia. L''ipotesi di prevedere l''aggiramento del divieto di utilizzo di appostamenti saldamente fissi nel terreno attraverso la modifica della legge regionale, prevedendo l''obbligo di smontare i capanni a fine stagione venatoria, e'' un''ipotesi che potrebbe risolvere il problema.
Il problema capanni non e'' solo di tipo paesaggistico ma anche di tipo urbanistico, questione che interessa anche i capanni posti in pianura fuori dalle zone con vincolo paesaggistico.
Le procure hanno incaricato il CFS di identificare i proprietari dei capanni ed i proprietari dei fondi sui quali gli stessi sono allestiti, a seguito di una serie di esposti presentati dagli anticaccia.
A domanda precisa ti rispondono che loro devono verificare se sono rispettate le normative vigenti in ambito venatorio, in ambito urbanistico ed in ambito paesaggistico.

__________
Sergio Berlato

Postato il : 09/09/2012 11:52:38 

mox71
146 messaggi

Provenienza:
Vicenza
 

Msg privato


Con grande amarezza...Posto questa com''e dal Giornale di Vicenza..
La legge sui capanni non è una sanatoria per i “casotti” di prima»
09/09/2012 E-MAILPRINT
A
Altro bel grattacapo in tema di caccia è la legge sui capanni. Nei giorni scorsi, come noto, il Governo ha impugnato la legge veneta davanti alla Corte Costituzionale. La legge è quella in vigore dal 6 luglio scorso - ricorda l''assessore alla caccia Daniele Stival - e «non è una sanatoria per il territorio e per il passato». In buona sostanza la norma veneta, che detta nuove regole per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio, prevede tra le altre cose che i capanni dei cacciatori da cui si appostano per sparare possano essere realizzati senza licenza edilizia, senza autorizzazione paesaggistica, bastando una semplice comunicazione al Comune. Il Governo ha detto no e ha impugnato davanti alla Consulta la norma regionale 25/2012 sui capanni. Tre le motivazioni in buona sostanza: alcuni tipi di appostamenti sono esclusi dall''autorizzazione paesaggistica e contrastano con le norme del codice dei beni culturali, così come non rispondono a criteri urbanistici e in terzo luogo possono essere assimilati all''installazione di campeggi. Stival ha annunciato di aver attivato l''Avvocatura regionale perché predisponga gli atti necessari a ricorrere contro l''impugnativa decisa dal Governo nazionale, il ricorso sarà presentato entro l''11 settembre. «Pur nel pieno rispetto delle valutazioni che ne farà la Consulta - aggiunge - sono convinto che abbiamo buone carte da giocare per difendere una normativa che, a nostro parere, è stata redatta rispettando adeguatamente la legislazione statale. Mi sembra singolare ad esempio che queste piccole strutture legate all''attività venatoria possano essere assimilate all''installazione di manufatti, case mobili e via dicendo nei campeggi, che sono tutta un''altra cosa». Va ricordato che la Procura di Vicenza ha avviato indagini su decine di doppiette per la costruzione dei capanni, una quindicina finiti sotto sequestro. Il cuore della questione è appunto legato alle autorizzazioni a costruire. L''assessore Stival precisa che la norma regionale, impugnata dal Governo ma tuttora operativa (il responso potrebbe arrivare nel giro di due-tre mesi), non è sanatoria per il territorio e parte dal momento della sua pubblicazione sul Bur, cioè lo scorso 6 luglio. E non salva, a quanto pare, i “casotti” precedenti. R.B.

Allora...se il responso deve arrivare tra 2-3 mesi da oggi...Fatevi 2 calcoli..COLOMBACCI ARRIVEDERCI..Che bel risultato,per me la stagione è già finita prima di cominciare...Complimenti a Stival e soci ancora una volta...
Ancora una volta...On.Berlato...che devo fare per ottenere il rimborso dell'' appostamento fisso???

__________

Postato il : 09/09/2012 14:29:31 
 

Precedente « 1 [ 2 ] 3 4 5 » Successivo

Nuova discussione Rispondi

 

New PostsNuovi Messaggi No New Posts Nessun Nuovo Messaggio Forum Locked Forum bloccato Password Protected Protetto da Password

 

 
TESSERAMENTO 2019
Mercatino
Iscriviti alla NewsLetter
ACV Forum
Le ricette del carniere
ACV Gallery FOTO e VIDEO
Cerca Nel Sito
Mappa Del Sito
Links Utili

 

Visita i siti di:
Sergio Berlato





 
Associazione Cacciatori Veneti
Via Francesco Foscari, 8 - 36016 Thiene (Vicenza) - P. Iva 93001850242
Tel. 0445 367864   Fax. 0445 379119   info@associazionecacciatoriveneti.it  |  Cookies Policy
Created by
WildWeb